Comune di Cossignano - Ombelico del Piceno

L'emergenza neve è ormai alle spalle

Pubblicata il 30/01/2017

L’emergenza neve è ormai alle spalle. Anche se resistono ancora dei piccoli disagi più per i pedoni che per la viabilità e qualche arteria ancora da liberare del tutto dalla neve in alcuni punti delle carreggiate, è tempo di bilanci e di primissime stime sui danni arrecati dalle eccezionali nevicate del 15 gennaio e seguenti.
 
Dove il maltempo ha arrecato più danni è sicuramente al verde pubblico (numerosissimi gli alberi caduti o rami schiantati e che creano anche problemi di non utilizzabilità di alcune aree pubbliche come ad esempio presso gli impianti sportivi) ed alla viabilità in particolare extraurbana, dove si richiede in diversi tratti attività di riprofilatura della careggiata e successiva inghiaiatura, anche prima del consueto piano ordinario di manutenzione primaverile. L’ufficio tecnico di competenza è già al lavoro con sopralluoghi frequenti. L’obiettivo è quello di ripristinare le aree pubbliche nel miglior modo possibile.
 
Preoccupa, poi, lo stato della rete della pubblica illuminazione, danneggiata ed interrotta anche dalla caduta di alberi. Alcuni immobili comunali unitamente al Civico Cimitero risultano danneggiati dalle infiltrazioni così come risultano necessari, dopo l’ondata di maltempo, interventi manutentivi straordinari su alcuni impianti termici ed elettrici. Prosegue inoltre il monitoraggio per l’allerta del fiume Tesino lungo il territorio di Cossignano e la verifica della corrosione degli argini.
 
Nell’occasione preme ribadire a tutti i proprietari o tenutari di terreni frontisti di strade pubbliche o vicinali ad uso pubblico, ciascuno per il tratto di sua competenza, di rimuovere, nel più breve tempo possibile, alberi impiantati in terreni laterali o ramaglie di qualsiasi specie e dimensioni caduti sul piano stradale oppure di rimuovere, sempre nel più breve tempo possibile, i rami delle piante che si protendono oltre il confine stradale o che possono ingombrarlo a seguito del carico di neve ed, infine, si raccomanda di tagliare e mantenere le siepi a distanza tale da non restringere la carreggiata, danneggiare o impedire la visibilità di segnali stradali e dei veicoli in transito.
 
Si tenga in debito tenuto che tali omissioni costituiscono potenziale pericolo per il transito e pertanto, una volta accertate dagli Organi di Polizia, verranno punite con sanzioni amministrative previste dalle vigenti disposizioni regolamentari, fatta salva ed impregiudicata ogni ulteriore azione per danni a persone e cose conseguenti alle inadempienze stesse essendo il proprietario della pianta o del sedime stradale in fascia di rispetto, comunque responsabile sia civilmente che penalmente.
 

Categorie News

Facebook Google+ Twitter