Comune di Cossignano - Ombelico del Piceno

I principali eventi di Cossignano

Sempre più la piccola Comunità cerca di far emergere la bellezza e l’attrattività del suo territorio attraverso l’accoglienza festosa di un repertorio di eventi sacri e profani che, soprattutto nel periodo primaverile ed estivo, parlano i linguaggi diversi della cultura, della musica, dell’arte, della fruizione dei prodotti di qualità, della tradizione enogastronomica, facendo rivivere, tra armonie e suggestioni, momenti di incanto e di emozione. Tra i principali eventi si segnalano:

la Festa e Fiera di San Giorgio, che si svolge attraverso un ricco programma di iniziative per onorare la festa patronale di San Giorgio (23 aprile) e termina con l’omonima fiera il 25 aprile con numerosissimi espositori e spazi riservati al giardinaggio, prodotti tipici della tavola ed artigianato. La testimonianza più antica di questo culto è la dedica, nel 1303 (ossia nel millenario del martirio del santo), della campana della torre civica;

l’autentica e tradizionale Sagra del “fritto misto all’ascolana”, che si svolge tra la fine di luglio e l’inizio di agosto in Piazza Europa, offerta nel contesto di un menu composto da un primo piatto di mezze maniche che precede il fritto misto all’ascolana, dominato dalla rinomata oliva ripiena di carne, che accompagna il non meno celebre cremino. Il piatto (Foto 1) viene servito insieme con cipolle, funghi, zucchine, tagli di tacchino fritto e accompagnato da vini di produzione delle aziende locali da vitigni rigorosamente autoctoni (vini DOCG, DOC e IGT). I più golosi potranno gustare biscotti secchi prodotti dai forni locali. In seconda serata si realizzano importanti eventi musicali;

il Cossignano Medioevo Festival, per rivivere, tra storia e leggenda, la magia di quell’età di mezzo che ancora oggi attrae i nostri sensi, con la forza dei suoi contrasti: colori sgargianti e atmosfere cupe, fastose cerimonie e lamentevole povertà, rozza baldoria e dolce religiosità. La manifestazione si svolge sempre tra la fine di luglio e l’inizio di agosto con due momenti peculiari e tradizionali:

la Sagra medievale “Gli antichi sapori del castello” con piatti tipici del buon tempo antico: affettati, zuppa di farro in ciotola di pane, polenta con funghi salsicce e tartufo, insalata di ceci, spezzatino di maiale con mele e arance, arrosticini di castrato e “VinodiVino”, selezione di vini prodotti da vitigni autoctoni come Pecorino e Passerina a bacca bianca e Montepulciano a bacca rossa;

la Festa medievale “Cossignano, castellum Martis” (Foto 2) che si svolge, dopo cena e fino a notte fonda, al centro storico di Cossignano. Per tutta la serata animazioni varie a cura di gruppi storici in costume, sbandieratori e tamburini (Foto 3 e 4), spettacoli narrativi di piazza con prestigiose compagnie, trampolieri e scenografia d’altri tempi (Foto 5), fictions con ricostruzione di antiche torture e supplizi di carcerati, prediche dei fraticelli, danze, giochi medievali e fuochi pirotecnici. Un appuntamento unico nel suo genere, che unisce la storia al gioco, il gusto per la rievocazione alla teatralità, spingendo il pubblico alla partecipazione.

Si segnalano, inoltre, i festeggiamenti in onore di Santa Maria Assunta (15 agosto), patrona della parrocchia, a cura dell’omonimo comitato festeggiamenti che organizza nell’occasione anche la sagra del cinghiale.